Gastralgia e omeopatia iniettabile

gastralgia

gastralgia

L’ omeopatia iniettabile nella gastralgia è indicata come un trattamento antinfiammatorio, analgesico e per la gestione dello stress.  L’ omeopatia iniettabile è una tecnica per la quale i rimedi di omeopatia per la gastralgia sono infiltrati a tra diversi livelli su agopunti coerenti con la diagnosi del paziente.  Si tratta di una metodica complessa che integra due delle maggiori metodiche di MNC Medicina Non Convenzionale in una unica cura. La gastralgia è causata generalmente da un’infiammazione che si distingue una forma acuta da una forma cronica secondo un criterio temporale e clinico del suo decorso. 

Le forme croniche di gastralgia non mostrano inizialmente sintomi eclatanti mentre le forme acute provocano dolore, nausea, vomito, febbre, dispepsia, emorragia, disappetenza.  Le forme croniche di gastralgia hanno una sintomatologia simile, ma a comparsa graduale e protratta o recidivante nel tempo. Per la diagnosi esatta delle cause che ingenerano gastralgia si ricorre all’anamnesi, la radiografia e l’esame gastroscopico. Anche se la gastroscopia non è l’esame più gradito dai pazienti, esso è indicato per comprendere la natura della malattia e per escludere sopratutto le cause più gravi gastralgia  come l’ulcera o la neoplasia gastrica.

Il trattamento farmacologico della gastralgia implica la somministrazione di inibitori della pompa protonica (esomeprazolo, pantoprazolo, omeprazolo) e antiacidi (sali di magnesio e alluminio, magaldrato, bismuto colloidale, sucralfato).  Se si evidenzia la presenza di Helicobacter pylori in caso di gastralgia,   la medicina convenzionale procede all’eradicazione con uno schema di antibiotici. L’ omeopatia iniettabile è un trattamento indicato nei disturbi funzionali e non lesionali dello stomaco.  Maggiore è la lesione anatomopatologica dei tessuti minori sono le possibilità dell’ omeopatia iniettabile di produrre un risultato completo senza essere associata ad altri trattamenti. Non di meno assolve un ruolo determinante anche nella gastralgia con lesioni impegnative, ma in questo caso associata con altri rimedi. Nelle patologie funzionali dello stomaco invece il ruolo  dell’ omeopatia iniettabile è determinante nell’offrire al malato di gastralgia un trattamento privo di effetti collaterali.   Una diagnosi precisa delle cause   della gastralgia, permette dunque di includere correttamente il paziente in un protocollo di terapia con omeopatia iniettabile. L’ agopuntura  omeopatica  esplica un’azione sul neurovegetativo idonea a migliorare funzione dell’organo connesso.  L’ omeopatia iniettabile contribuisce   anche alla prevenzione e  oltre che al trattamento della gastralgia sopratutto se praticata nei cambi di stagione.  L’ omeopatia iniettabile nel trattamento della gastralgia si confronta anche con  la risposta adattativa a stress che questa tipologia di pazienti spesso esprime, determinante nell’insorgenza di questa patologia.
In associazione al trattamento con omeopatia iniettabile è consigliabile anche inquadrare la dieta del paziente. Il metodo indicato è quello della nutrizione clinica. Un’indagine strumentale prima di iniziare l’ omeopatia iniettabile permette la valutazione della situazione metabolica spesso iperacida e la sua correzione con una precisa sequenza nutrizionale alcalina, tale da bilanciare per un arco temporale strettamente monitorato dal medico, una concausa importante della gastralgia acuto e cronico. Il trattamento con omeopatia iniettabile del gastralgia viene integrato dalla somministrazione orale di acqua e sistemi tampone. Questa procedura implementa l’efficacia del trattamento.

Nell’ agopuntura  omeopatica s’iniettano i rimedi di omeopatia coerenti con la malattia su agopunti, indicati per il trattamento. La metodica sfrutta l’azione sinergica tra rimedio medicamentoso e il suo ingresso più significativo ovvero l’agopunto connesso. La metodica è in grado di integrare le terapia previste  con un effetto  antinfiammatorio, miorilassante e sedativo significativo per la malattia in oggetto. Il pregio del trattamento risiede anche nel fornire uno strumento valido di prevenzione delle recidive oltre che certamente  per  affiancare la cura delle fasi acute.

L’  omeopatia iniettabile   è uno strumento di terapia adottato per la cura dei pazienti  privo di effetti collaterali degni di nota. I  rimedi di omeopatia sono infiltrati sui agopunti coerenti con la diagnosi sfruttando vantaggiosamente la sinergie tra diverse forme di cura.  La metodica richiede all’ agopuntore una conoscenza profonda dell’ omeopatia poter prescrivere la terapia. Anche la valutazione delle interazioni con tutte le altre forme di terapia e la loro necessità per il paziente è compito dell’ agopuntore. La metodica richiede, esami clinici, valutazione dei sintomi e delle cause, diagnosi, conoscenza dei protocolli adatti al paziente, conoscenza di tutte le altre forme di terapia per la quali la stimolazione degli agopunti possa costituire alternativa o integrazione. Pertanto  somministrare agopuntura è atto medico e deve essere esercitata da un medico competente. L’ iscrizione presso l’ Ordine dei Medici e presso il Registro dei medici che praticano l’ agopuntura e omeopatia,  tutti predisposti e consultabili presso l’Ordine, sono una indicazione sulla qualità della formazione ricevuta dell’operatore. L’ omeopatia iniettabile non si contrappone ne sostituisce le linee guida della medicina convenzionale, ma al contrario stabilisce con esse una virtuosa sinergia e una straordinaria opportunità anche a livello di prevenzione.

Dott. Fabio Elvio Farello,